PUFF BLU LAB

RICERCA PUFF BLU LAB

PUFF BLU LAB

Che differenza di tossicità c’è tra una sigaretta tradizionale ed una sigaretta elettronica?
PUFF BLU LAB, una ricerca condotta dall’Università di Catania con la supervisione del Prof. Giovanni Li Volti e del Dott. Massimo Caruso, docenti di Biochimica presso l’Università degli Studi di Catania.

Attraverso l’utilizzo di smoking machine si è riprodotta l’esposizione di cellule di epitelio bronchiale umano al fumo di sigaretta tradizionale, alla normale aria che respiriamo ed al vapore di 4 liquidi aromatizzati diversi per sigaretta elettronica con nicotina.

Obiettivo dello studio era quello di valutare la citotossicità, il processo chimico che causa la morte della cellula, il modo in cui la cellula, eventualmente, muore, studiando i processi di apoptosi e necrosi e l’attività mitocondriale, ovvero la capacità della cellula di produrre l’energia.

 

FASE 1

RISULTATI – ROS CELL-FREE

Nella prima fase della ricerca, utilizzando un regime standardizzato particolarmente intenso (CRM81), durante l’esposizione a fumo di sigaretta tradizionale e quello della sigaretta elettronica è stato verificato, lo stress ossidativo, ovvero la formazione, dovuta alla combustione o al riscaldamento del liquido, di radicali liberi in grado di danneggiare le cellule.

Con il fumo dopo solo 9 tiri, ovvero una sigaretta tradizionale, inseriamo nell’organismo una significativa quantità di radicali liberi, quantità che diventa enorme dopo 5 sigarette.

Ma cosa succede con la sigaretta elettronica?
Non si riscontra produzione di radicali liberi, a parità dell’aria, nonostante la presenza di nicotina.

FASE 2

RISULTATI – NRU

Nella seconda fase è stata valutata la vitalità delle cellule attraverso una esposizione ad un numero di tiri simili per rilascio di nicotina, 1 sigaretta tradizionale e 10 tiri di sigaretta elettronica.

Con l’esposizione al fumo di sigaretta tradizionale la vitalità delle cellule si riduce del 80%
Mentre con la sigaretta elettronica ed i 4 liquidi aromatizzati non si verifica una sostanziale riduzione rispetto alla sola aria respirata.

FASE 2

RISULTATI – APOPTOSI

I dati sono stati confermati anche con una valutazione più dettagliata del grado di vitalità delle cellule, ossia studiando i processi di apoptosi (morte cellulare programmata) e necrosi (morte traumatica) delle cellule stesse.


Con l’esposizione a fumo di sigaretta tradizionale la vitalità delle cellule scende al 19,8%, e la maggior parte delle cellule risulta essere in apoptosi avanzata e necrosi.


Mentre con l’esposizione ai 4 liquidi aromatizzati per sigaretta elettronica la vitalità delle cellule rimane tra il 75% e 80%, valori sovrapponibili a quelli dell'aria.

FASE 2

RISULTATI – XCELLIGENCE

Anche nella valutazione in tempo reale della vitalità delle cellule con l’esposizione a fumo di sigaretta tradizionale, dopo solo 2 ore la cellula muore, mentre con l’esposizione al vapore di dei liquidi Puff, la vitalità rimane vicina al 100% anche fino a 48 ore.

Interessante notare come i liquidi aromatizzati abbiano una minor tossicità della sola base neutra, evidenziando l'assoluta sicurezza degli aromi utilizzati.

FASE 2

RISULTATI – XCELLIGENCE

Con il fumo di sigaretta tradizionale, dopo poche ore il mitocondrio, la centrale energetica della cellula, smette di funzionare mentre con i quattro liquidi aromatizzati per sigaretta elettronica la funzionalità del mitocondrio rimane praticamente inalterata.

CONCLUSIONI

In conclusione, i liquidi Puff testati presentano un altissimo profilo di sicurezza, pur mantenendo una elevata efficienza nella fornitura di nicotina agli utilizzatori.

La ricerca ha inoltre evidenziato l’assenza di microplastiche.